Istituto Statale d'Istruzione Secondaria Superiore "Giovanni Falcone"
Via Pio La Torre n. 11 - Barrafranca (EN) - Tel./Fax 0934-468353 - Tel centralino 0934-464795 - Email: enis00200c@istruzione.it - PEC: enis00200c@pec.istruzione.it
Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Logo della Sicilia Bandiera dell'Unione Europeo

Con la legge 107 del 13 luglio 2015 è stato ridefinito il Piano dell’Offerta Formativa. La legge richiama quanto già previsto dall’art.3, comma 1 del D.P.R. n. 275/1999 modificata e integrata secondo la formulazione contenuta nel comma 14 dell’art.1 della legge 107/15. Il PIANO TRIENNALE DELL’OFFERTA FORMATIVA (P.T.O.F.) “è il documento fondamentale costitutivo dell’identità culturale e progettuale delle Istituzioni Scolastiche ed esplicita la progettazione curriculare, extracurriculare, educativa ed organizzativa che le singole scuole adottano nell’ambito della loro autonomia”. Il presente documento risponde al fabbisogno formativo del contesto socio-economico e culturale del territorio. Esso è il risultato di un percorso di elaborazione e progettazione che le Sezioni, di cui si compone questa Istituzione Scolastica, hanno avviato per garantire una fisionomia unitaria all'offerta formativa, che i differenti indirizzi hanno da tanti anni assicurato nei rispettivi ambiti della formazione. Ai fini della predisposizione del piano, il D.S. promuove i necessari rapporti con gli enti locali e con le diverse realtà istituzionali, culturali, sociali ed economiche operanti nel territorio; tiene altresì conto delle proposte e dei pareri formulati dagli organismi, dai genitori e dagli studenti. La nuova offerta formativa delineata dalla legge 107, sarà caratterizzata da attività di consolidamento, potenziamento, sostegno, organizzazione e progettazione per il raggiungimento degli obiettivi formativi, tenendo conto di quelli forniti dal comma 7.

OBIETTIVI PRIORITARI DELL’OFFERTA FORMATIVA

La progettualità didattica è uno degli importanti strumenti per tentare di raggiungere risultati apprezzabili, che possano incidere sul modus operandi dell’alunno, già cittadino a pieno titolo. È, conseguentemente, oltremodo importante coinvolgere gli studenti, le famiglie e le altre Istituzioni, presenti nel territorio, nella elaborazione ed articolazione dei processi che si intendono realizzare, per condividerne le finalità e gli obiettivi e promuovere la partecipazione e la collaborazione, per orientare i comuni intenti verso un fondamentale obiettivo condiviso: la crescita umana, sociale, morale e culturale e professionale, in un contesto rispettoso delle regole che disciplinino la convivenza civile.

Pertanto secondo le nuove indicazioni dettate dalla legge 107/2015, gli obiettivi prioritari che questo Istituto si prefigge sono i seguenti:

 preparazione di base unitaria con specificità professionalizzanti attraverso la valorizzazione e il potenziamento delle competenze linguistiche, matematico-logiche e scientifiche, il potenziamento nella pratica e nella cultura musicale e nella cultura artistica, lo sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica attraverso la valorizzazione dell’educazione interculturale e alla pace, il rispetto delle differenze e il dialogo tra le culture, il sostegno dell’assunzione di responsabilità nonché della solidarietà e della cura dei beni comuni e della consapevolezza dei diritti e dei doveri e l’educazione all’auto-imprenditorialità;

 sviluppo delle competenze digitali;

 individualizzazione e valorizzazione sia dell’intervento formativo (programmabile in funzione dei bisogni individuali), sia degli interventi di supporto e sostegno, con modalità proprie per gli studenti di origine straniera;

 attuare i principi di pari opportunità: educazione alla parità dei sessi, prevenzione alla violenza e a tutte le discriminazioni;

 attuare percorsi progettuali in materia di tutela alla salute e di sicurezza nei luoghi di lavoro;

 promuovere la conoscenza delle tecniche di primo soccorso;

 realizzare una didattica laboratoriale;

 incremento dell’alternanza scuola-lavoro;

 apertura della comunità scolastica con Enti pubblici e locali e con le diverse realtà istituzionali, culturali, sociali ed economiche operanti nel territorio;

 attuare percorsi formativi e iniziative diretti all’orientamento e alla valorizzazione del merito scolastico e dei talenti degli studenti;

 programmazione delle attività formative rivolte al personale docente e amministrativo, tecnico e ausiliare.

 

CONTESTO SOCIO-ECONOMICO

 Comuni (Barrafranca, Valguarnera, Aidone) nei quali opera l’I.S.I.S.S. “G. Falcone”, pur nella diversità della loro consistenza demografica e della loro identità storicoculturale, costituiscono un contesto unitario sotto il profilo socio-economico e produttivo.

I tre Comuni dell’entroterra siciliano – prevalentemente agricoli - appartenenti alla ex provincia di Enna - si collocano in un contesto socio-economico e culturale in cui non mancano situazioni di disagio economico e sociale. Le principali risorse di questo territorio sono l’agricoltura, l’artigianato e il terziario, soprattutto per quanto concerne la commercializzazione dei prodotti ortofrutticoli. L’attività agricola, basata sulla piccola proprietà e sulle colture del mandorlo, dell’ulivo e degli ortaggi, non riesce a svilupparsi adeguatamente a causa dell’assenza di cooperazione tra i vari produttori, nonché per la mancanza di industrie di trasformazione e di aziende di distribuzione. Sempre più accentuato negli ultimi anni è il fenomeno della emigrazione, causa di smembramento dei nuclei familiari e di impoverimento di quelle risorse umane, intellettuali, potenzialmente in grado di incidere positivamente nel territorio, in presenza delle adeguate condizioni oggettive per mettere a frutto le personali potenzialità e capacità. Non si può, pertanto, prescindere dall’acquisizione di livelli formativi ben strutturati, che, rapportati alle individuali connotazioni, forniscano all’adolescente e/o al giovane i necessari strumenti per interpretare e governare, responsabilmente e fattivamente, le variegate realtà in cui si imbatte. L’efficacia dell’azione formativa dipenderà, non poco, dalla disponibilità di tutti gli attori a “spendere”, significativamente, la propria professionalità, nonché dalla proficua interazione che ciascuno saprà ricercare con le altre componenti del territorio per il raggiungimento di risultati coerenti con le specificità degli indirizzi attivati in questa Istituzione, e con le aspettative dell’utenza (studenti, genitori e stakeholder). In particolare l’istituto professionale per i servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, nelle due sedi di Aidone e di Barrafranca, si colloca in un contesto fortemente vocato all’agricoltura ma dove il settore agricolo, attraversato da profondi cambiamenti e trasformazioni, non è riuscito ad affermarsi quale settore primario dell’economia; pertanto il ruolo dell’istruzione agraria si è arricchito di sempre nuove sfide e traguardi e, contestualmente, di nuovi contenuti, quali lo studio del territorio e la salvaguardia dell’ambiente, attraverso un continuo adattamento dei percorsi formativi alle istanze che provengono dal mondo del lavoro. Diventa, così, obiettivo prioritario la formazione di persone che siano in grado di:

 affrontare, problematicamente e responsabilmente, la realtà, previa acquisizione di una forma mentis incline al confronto e rispettosa della dignità altrui;

 mettere in atto le abilità e le competenze acquisite, in contesti professionali e/o operativi in cui si evidenzino adeguate capacità relazionali, organizzative, decisionali;

 acquisire la consapevolezza che le scoperte e i metodi stessi della scienza sono il risultato di un processo storico, attraverso il quale gli esseri umani cercano il senso e smascherano il non senso;

 sviluppare le competenze interpersonali, nel rispetto della diversità etnica, religiosa e culturale, per accettarla come fonte di arricchimento;

 trasmettere il valore della legalità, intesa come rispetto del diritto, delle regole, dell’ambiente, della libertà e della dignità degli altri;

 sviluppare tecniche e modalità comunicative nella ricchezza e varietà del linguaggio parlato e scritto, previa lettura attenta e intelligente e valutazione critica delle informazioni;

 potenziare la propria creatività e le relative molteplici espressioni, assicurando la capacità di padroneggiare, accanto ai mezzi tradizionali, gli strumenti dell’era digitale. In tale direzione si muovono, insieme, i vari ordini e indirizzi dell’ Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore (I.S.I.S.S.) “Giovanni FALCONE”.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.